MICROSOFT VISUAL STUDIO TEAM FOUNDATION SERVER 2015, EDIZIONE DI VALUTAZIONE, E

TEAM FOUNDATION SERVER EXPRESS EDITION


Le presenti condizioni di licenza costituiscono il contratto tra Microsoft Corporation (o, in base al luogo di residenza del licenziatario, una delle sue consociate) e il licenziatario, Il licenziatario dovrà leggere tali condizioni con attenzione. Le presenti condizioni si applicano al software di cui sopra. Le condizioni si applicano inoltre a qualsiasi servizio e aggiornamento di Microsoft relativo al software, a meno che questo non sia accompagnato da condizioni differenti.

UTILIZZANDO IL SOFTWARE, IL LICENZIATARIO ACCETTA LE PRESENTI CONDIZIONI. QUALORA IL LICENZIATARIO NON LE ACCETTI, NON POTRÀ UTILIZZARE IL SOFTWARE. DOVRÀ INVECE RESTITUIRLO PRONTAMENTE AL RIVENDITORE PER OTTENERE IL RIMBORSO DEL PREZZO. Qualora non sia possibile ottenere il rimborso, il licenziatario potrà ricevere informazioni in merito alle diverse condizioni di rimborso stabilite da Microsoft contattando direttamente Microsoft oppure la consociata Microsoft del proprio Paese o visitando la pagina all’indirizzo www.microsoft.com/worldwide. Negli Stati Uniti e in Canada il licenziatario deve contattare il numero (800) MICROSOFT o visitare la pagina all’indirizzo www.microsoft.com/info/nareturns.htm.


DIRITTI SULL’UTILIZZO DI TEAM FOUNDATION SERVER, VERSIONE DI VALUTAZIONE, e TEAM FOUNDATION SERVER EXPRESS EDITION. Qualora il software sia un’edizione di valutazione o Express, il presente Articolo si applica all’edizione in uso da parte del licenziatario.

UTILIZZO DELL’EDIZIONE DI VALUTAZIONE. Il licenziatario potrà utilizzare l’edizione di valutazione sui propri dispositivi esclusivamente a scopo di valutazione interna. Ad esempio, i diritti di valutazione del licenziatario non includono il diritto di mettere in produzione i componenti dell’edizione di valutazione.

Il licenziatario potrà utilizzare l’edizione di valutazione per novanta (90) giorni. L’edizione di valutazione presenterà al licenziatario opzioni di conversione sessanta (60) giorni dopo l’avvenuta installazione e ogni volta che un utente accederà alla console di amministrazione del server. In qualsiasi momento il licenziatario potrà convertire i diritti di valutazione nei diritti completi descritti di seguito, acquistando una licenza per l’utilizzo completo e ottenendo un codice Product Key da Microsoft o da uno dei suoi distributori. Il licenziatario potrebbe non essere in grado di accedere ai dati utilizzati con l’edizione di valutazione quando questa cesserà di funzionare.

UTILIZZO DI VISUAL STUDIO TEAM FOUNDATION SERVER EXPRESS.

  1. Esecuzione di Istanze del Software Server. Il licenziatario potrà utilizzare una sola istanza del software server assegnata a un ambiente fisico o virtuale del sistema operativo. Ai fini dell’interpretazione della presente concessione di licenza per Express, ciascun utente o dispositivo connesso al software server è considerato una licenza CAL (Client Access License). Il licenziatario potrà connettere qualsiasi combinazione di un massimo di cinque (5) utenti o dispositivi per accedere all’unica istanza del software server nei casi in cui è richiesta una licenza CAL (cfr. l’Articolo c che segue per i casi in cui non è necessaria una licenza CAL).
  2. Servizi di Compilazione di Visual Studio Team Foundation. Il licenziatario potrà eseguire o altrimenti utilizzare un numero qualsiasi di istanze di Servizi di Compilazione di Visual Studio Team Foundation in ambienti fisici o virtuali del sistema operativo su un numero qualsiasi di dispositivi. Il licenziatario può utilizzare tale software aggiuntivo esclusivamente con il software server direttamente o indirettamente tramite altro software aggiuntivo.
  3. Utilizzo Senza Licenza CAL. Non è necessaria alcuna CAL per:
    • visualizzare, modificare o inserire elementi di lavoro;
    • accedere a Visual Studio Team Foundation Server tramite una connessione in pool da un’altra applicazione o servizio integrato o
    • fornire commenti tramite l’app Feedback Client per il software.
  • ESCLUSIONE DI GARANZIE. L’EDIZIONE DI VALUTAZIONE E TEAM FOUNDATION SERVER EXPRESS EDITION VENGONO CONCESSE IN LICENZA “COME SONO” E IL LICENZIATARIO LE UTILIZZA A PROPRIO RISCHIO. MICROSOFT NON RICONOSCE CONDIZIONI O GARANZIE ESPRESSE. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLE LEGGI LOCALI, MICROSOFT ESCLUDE EVENTUALI GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI.
  • Poiché l’edizione di valutazione e Team Foundation Server Express Edition sono fornite “come sono”, è possibile che Microsoft non fornisca servizi di supporto tecnico.

    LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ ED ESCLUSIONE DI DANNI. IL LICENZIATARIO PUÒ RICHIEDERE A MICROSOFT E AI SUOI FORNITORI IL SOLO RISARCIMENTO PER I DANNI DIRETTI NEL LIMITE DI CINQUE DOLLARI (USD 5). IL LICENZIATARIO NON HA DIRITTO DI OTTENERE IL RISARCIMENTO PER EVENTUALI ALTRI DANNI, INCLUSI DANNI CONSEQUENZIALI, SPECIALI, INDIRETTI, INCIDENTALI O RELATIVI ALLA PERDITA DI PROFITTI.

    Questa limitazione si applica (a) a qualsiasi questione relativa all’edizione di valutazione, ai servizi, al contenuto (incluso il codice) sui siti Internet o nei programmi di terzi e (b) ai reclami relativi a inadempimento contrattuale, inadempimento delle garanzie o delle condizioni, responsabilità oggettiva, negligenza o altro illecito civile nella misura massima consentita dalla legge applicabile.

    Tale limitazione si applica anche nel caso in cui Microsoft sia stata informata o avrebbe dovuto essere informata della possibilità del verificarsi di tali danni. La limitazione o l’esclusione di cui sopra potrebbe non essere applicabile al licenziatario in quanto l’esclusione o la limitazione di danni incidentali, consequenziali o di altro tipo potrebbe non essere consentita nel Paese di residenza del licenziatario.


CONDIZIONI DI LICENZA PER L’UTILIZZO COMPLETO DEL SOFTWARE: quando il licenziatario acquisisce e immette un codice Product Key valido, vengono applicate le condizioni per l’utilizzo completo. Il licenziatario non potrà condividere il codice Product Key.

  1. PREMESSE.
    1. Software. Il software include
      • software server e
      • software aggiuntivo che potrà essere utilizzato esclusivamente con il software server direttamente o indirettamente tramite altro software aggiuntivo.
    2. Codice Product Key. Per accedere al software o installarlo, il licenziatario dovrà disporre di un codice. Il licenziatario è responsabile dell’utilizzo dei codici a lui ceduti, che non dovrà condividere con terzi.
    3. Modello di Licenza. Il software è concesso in licenza in base a:
      • il numero di istanze del software server eseguite dal licenziatario e
      • il numero di dispositivi e di utenti che accedono a istanze del software server.
    4. Condizioni di Licenza da Utilizzare con Virtual Server e Altre Tecnologie Simili.
      1. Istanza. Il licenziatario crea un’“istanza” del software eseguendo la procedura di installazione o configurazione del software oppure duplicando un’istanza esistente. I riferimenti al software nel presente contratto includono le “istanze” del software.
      2. Eseguire un’Istanza. Il licenziatario “esegue un’istanza” del software caricandola in memoria ed eseguendo una o più delle relative istruzioni. Una volta in esecuzione, l’istanza è considerata in tale stato (a prescindere dal fatto che le istruzioni continuino a essere eseguite) fino a quando non viene rimossa dalla memoria.
      3. Ambiente del Sistema Operativo (“OSE”). Un ambiente del sistema operativo o “OSE” (Operating System Environment)
        • rappresenta un’istanza intera o parziale di un sistema operativo oppure un’istanza intera o parziale di un sistema operativo virtuale (o in altro modo emulato) che consente un’identità separata del computer (nome computer primario o identificativo univoco analogo) o diritti di amministrazione separati e
        • rappresenta istanze di applicazioni, se presenti, configurate per l’esecuzione nelle istanze complete o parziali del sistema operativo identificate in precedenza.Esistono due tipi di OSE, fisico e virtuale.

          Un “ambiente del sistema operativo fisico” è configurato per essere eseguito direttamente in un sistema hardware fisico. L’istanza del sistema operativo utilizzata per eseguire il software di virtualizzazione dell’hardware (ad esempio, Microsoft Virtual Server o tecnologie simili) oppure per erogare servizi di virtualizzazione dell’hardware (ad esempio, Microsoft Hyper-V Server o tecnologie simili) è considerata parte dell’OSE fisico.

          Un “ambiente del sistema operativo virtuale” è configurato per essere eseguito su un sistema hardware virtuale.

          Un sistema hardware fisico può disporre di:

          • un ambiente fisico del sistema operativo e/o
          • uno o più ambienti virtuali del sistema operativo.
      4. Server. Un server è un sistema hardware fisico in grado di eseguire un software server.
      5. Cessione di una Licenza. La cessione di una licenza consiste nell’attribuire tale licenza a un dispositivo o utente.
  2. DIRITTI SULL’UTILIZZO.
    1. Server con Licenza.
      1. Server con Licenza indica il singolo server al quale è stata ceduta una licenza. Una partizione hardware o un blade è considerato un server separato e un sistema hardware fisico separato.
      2. Il licenziatario potrà riassegnare una licenza software server, ma non entro 90 giorni dall’ultima cessione. Il licenziatario potrà riassegnare una licenza server prima di tale periodo qualora cessi di utilizzare il server con licenza a causa di un problema hardware permanente. Qualora il licenziatario riassegni una licenza, dovrà rimuovere completamente il software dal server precedente. Il server a cui viene riassegnata diventa il nuovo server con licenza per la licenza in questione.
    2. Esecuzione di Istanze del Software Server. Per ogni licenza server, il licenziatario potrà utilizzare, in qualsiasi momento, un’istanza del software server sul server con licenza in un ambiente fisico o virtuale del sistema operativo.
    3. Esecuzione di Istanze del Software Aggiuntivo. Il licenziatario potrà eseguire o in altro modo utilizzare un numero qualsiasi di istanze del software aggiuntivo elencato di seguito in ambienti fisici o virtuali del sistema operativo su un numero qualsiasi di dispositivi. Il licenziatario potrà utilizzare software aggiuntivo esclusivamente con il software server direttamente o indirettamente tramite altro software aggiuntivo.
      • Servizi di Compilazione di Visual Studio Team Foundation
      • Visual Studio Team Foundation Server SharePoint Extensions
      • Visual Studio Team Foundation Server Project Server Extensions
    4. Creazione e Archiviazione di Istanze nei Server o nei Supporti di Archiviazione del Licenziatario. Per ogni licenza software acquistata il licenziatario potrà creare e archiviare un numero qualsiasi di istanze del software su uno qualsiasi dei propri server o supporti di memorizzazione. Questo al solo scopo di esercitare il diritto di eseguire istanze del software in base a una qualsiasi delle licenze di cui dispone, secondo le modalità descritte nei diritti sull’utilizzo applicabili (ad esempio, non potrà distribuire istanze a terzi).
    5. Applicazioni Microsoft Incluse. Il software contiene altre applicazioni Microsoft. Le presenti condizioni di licenza si applicano all’utilizzo di tali applicazioni da parte del licenziatario, ad eccezione delle applicazioni Microsoft identificate all’Articolo 5, che sono disciplinate dalle relative condizioni di licenza.
    6. Componenti di Terzi. Il software potrà includere componenti di terzi con comunicazioni legali distinte o disciplinati da altri contratti come indicato nel file ThirdPartyNotices relativo al software. Anche nel caso in cui tali componenti siano disciplinati da contratti specifici, si applicano le dichiarazioni di non responsabilità e le limitazioni e le esclusioni di danni riportate di seguito.
      Il software potrà contenere componenti concessi in licenza nell’ambito di licenze open source soggette a obbligazioni di disponibilità del codice sorgente. Copie di tali licenze, se applicabili, sono incluse nel file ThirdPartyNotices. Il licenziatario potrà ottenere tale codice sorgente da Microsoft, se e come richiesto ai sensi delle licenze open source specifiche tramite l’invio di un ordine di denaro o di un assegno di cinque dollari (USD 5) a: Source Code Compliance Team, Microsoft Corporation, 1 Microsoft Way, Redmond, WA 98052. Il licenziatario dovrà scrivere “source code for Microsoft Visual Studio Team Foundation Server 2015 or Team Foundation Server Express Edition” nella riga nota pagamento. Microsoft potrà inoltre rendere disponibile una copia del codice sorgente all’indirizzo thirdpartysource.microsoft.com.
  3. REQUISITI AGGIUNTIVI PER LE LICENZE E/O DIRITTI SULL’UTILIZZO.
    1. Licenze di Accesso Client (CAL). Ad eccezione di quanto descritto di seguito, per qualsiasi accesso al software server sono necessarie le CAL. Il licenziatario dovrà cedere ogni licenza CAL a un utente o dispositivo. Le Licenze CAL non sono necessarie per:
      • l’accesso da un altro Server con Licenza o
      • un massimo di 2 utenti o dispositivi per la gestione del software.

      Le licenze CAL consentono l’accesso alla versione corrispondente (incluse versioni precedenti utilizzate ai sensi dei diritti di downgrade) o a versioni precedenti del software server. Nel caso in cui acceda a istanze di una versione precedente, il licenziatario potrà utilizzare le licenze CAL corrispondenti a tale versione.

      Esistono due tipi di licenza CAL: un tipo per i dispositivi e un tipo per gli utenti. Ogni licenza CAL per dispositivo autorizza un dispositivo, utilizzato da un utente qualsiasi, ad accedere alle istanze del software server sui server con licenza. Ogni user CAL (licenza di accesso da parte dell’utente) consente a un utente, che utilizza un dispositivo qualsiasi, di accedere a istanze del software server sui server con licenza. Il licenziatario può utilizzare una combinazione di licenze CAL per dispositivo e user CAL. Le licenze CAL consentono l’accesso esclusivamente ai server con licenza (non di terzi).

    2. Utenti Iniziali. Fino a cinque utenti potranno collegarsi a un’unica istanza del software server senza dover disporre di una CAL. Il sesto e gli altri utenti aggiuntivi dovranno disporre ciascuno di una CAL per accedere al software server.
    3. Visual Studio Team Services. Una user CAL viene concessa a ciascun sottoscrittore che acquista una sottoscrizione di Visual Studio Team Services per la durata della sottoscrizione a pagamento.
    4. Utilizzo Senza Licenza CAL. Non è necessaria alcuna CAL per:
      • visualizzare, modificare o inserire elementi di lavoro;
      • accedere a Team Foundation Server Reporting;
      • accedere a Visual Studio Team Services tramite un Proxy Team Foundation Server 2015;
      • approvare le varie fasi nell’ambito della pipeline di Gestione delle Versioni;
      • fornire commenti tramite l’app Feedback Client per il software o
      • accedere a Visual Studio Team Foundation Server tramite una connessione in pool da un’altra applicazione o servizio integrato.
    5. Visual Studio Team Foundation Server Build Services. Qualora uno o più utenti con licenza del licenziatario dispongano di Visual Studio Enterprise con MSDN, Visual Studio Premium con MSDN o qualsiasi versione successiva, il licenziatario potrà installare anche il software Visual Studio e autorizzarne l’accesso e l’utilizzo come componente dei Servizi di Compilazione di Team Foundation Server 2015 agli utenti e ai dispositivi con licenza del software.
    6. Riassegnazione di Licenze CAL. Il licenziatario potrà
      • riassegnare definitivamente una licenza CAL per dispositivo da un dispositivo a un altro oppure una user CAL da un utente a un altro o
      • riassegnare temporaneamente (per un breve periodo) una licenza CAL per dispositivo da un dispositivo a un altro per far fronte alla mancata disponibilità di un dispositivo che è guasto oppure una user CAL da un utente a un altro per sopperire all’assenza dell’utente principale. Mentre la riassegnazione temporanea, per brevi periodi, è consentita per le CAL, la riassegnazione di tali licenze per altri scopi o periodi di tempo dovrà essere definitiva. Ciò significa che qualora il licenziatario riassegni una licenza dal dispositivo A al dispositivo B, non potrà riassegnarla di nuovo al dispositivo A togliendola al dispositivo B [salvo quando consentito come riassegnazione temporanea].
    7. Licenze Aggiuntive Obbligatorie. Per utilizzare le seguenti funzionalità del software:
      • Gestione Test e
      • Gestione del Rilascio,
      • un utente dovrà disporre della licenza per uno dei seguenti prodotti:

        • Visual Studio Test Professional con MSDN,
        • Visual Studio Enterprise con MSDN,
        • Visual Studio Enterprise – sottoscrizione mensile,
        • Visual Studio Enterprise – sottoscrizione annuale o
        • Piattaforme MSDN.

      Un sottoscrittore dell’estensione Test Manager di Visual Studio Team Services potrà utilizzare anche la funzionalità Gestione Test.

    8. Multiplexing. L’hardware o il software utilizzato dal licenziatario per svolgere le operazioni che seguono (talvolta indicate come “multiplexing” o “pooling”) non riduce il numero di licenze CAL di qualsiasi tipo che sono necessarie per accedere al software server o usarlo;
      • raggruppare le connessioni;
      • reindirizzare le informazioni;
      • ridurre il numero dei dispositivi o degli utenti che accedono direttamente al software o lo utilizzano oppure
      • ridurre il numero di ambienti del sistema operativo, di dispositivi o utenti che il prodotto gestisce direttamente.
    9. Nessuna Separazione del Software Server. Il licenziatario non deve separare il software server per utilizzarlo in più di un ambiente del sistema operativo ai sensi di una licenza singola, se non espressamente consentito. Tale disposizione si applica anche nel caso in cui gli ambienti di sistema operativo si trovino sullo stesso sistema hardware fisico.
    10. Funzionalità Aggiuntive. Microsoft potrà fornire funzionalità aggiuntive per il software. Potrebbero essere applicabili altre condizioni di licenza e costi aggiuntivi.
  4. DATI. Microsoft potrà ricevere le informazioni sul licenziatario e sull’utilizzo del software che verranno raccolte tramite il software stesso Microsoft potrà utilizzarle per erogare i servizi e migliorare i prodotti e i servizi offerti. Il licenziatario potrà rifiutarsi esplicitamente di fornire tali informazioni, ma non tutte, come descritto nella documentazione del prodotto. Nel software sono disponibili anche alcune funzionalità che potranno consentire al licenziatario di raccogliere dati degli utenti delle applicazioni. Qualora il licenziatario utilizzi queste funzionalità per consentire la raccolta dei dati nelle applicazioni, dovrà conformarsi alla legge applicabile, che prevede tra l’altro la fornitura di comunicazioni appropriate agli utenti delle applicazioni. Ulteriori informazioni sulla raccolta e il trattamento dei dati sono disponibili nella documentazione di supporto e nell’informativa sulla privacy all’indirizzo go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=528096&clcid=0x410. L’utilizzo del software da parte del licenziatario costituisce accettazione implicita di tali criteri.
  5. PRODOTTI MICROSOFT AGGIUNTIVI
    1. Condizioni di Licenza per i Componenti Software di Microsoft SQL Server. Il software è fornito insieme ai componenti software di Microsoft SQL Server, che sono concessi in licenza al licenziatario ai sensi delle condizioni delle rispettive licenze per SQL Server disponibili nella cartella “Licenze” nella directory di installazione del software. Qualora il software includa SQL Server 2014 Standard Edition, l’utilizzo di SQL Server Standard Edition da parte del licenziatario è soggetto alle condizioni di licenza per tale edizione, nonché alle condizioni per l’utilizzo modificate riportate di seguito:
      • Il licenziatario potrà eseguire ogni singola volta una sola istanza di SQL Server 2014 Standard Edition su un unico server per supportare il software in un ambiente fisico o virtuale del sistema operativo. Il licenziatario non dovrà disporre di CAL per SQL Server ai fini di tale utilizzo. Il licenziatario potrà creare e archiviare un numero qualsiasi di istanze di tale Edizione di SQL Server 2014 su qualsiasi server o supporto di memorizzazione, al solo scopo di esercitare il diritto di esecuzione di un’istanza di tale Edizione, secondo le modalità previste nel presente documento.
    2. Piattaforme Microsoft. Il software potrà includere componenti di Microsoft Windows, Microsoft Windows Server, Microsoft SQL Server, Microsoft Exchange, Microsoft Office e Microsoft SharePoint. Tali componenti sono disciplinati da contratti specifici e dai relativi criteri di supporto dei prodotti descritti nelle condizioni di licenza disponibili nella directory di installazione del componente o contenuti nella cartella “Licenze” fornita insieme al software.
  6. AMBITO DI VALIDITÀ DELLA LICENZA. Il software non viene venduto, ma è concesso in licenza. Il presente contratto concede al licenziatario solo alcuni diritti di utilizzo del software. Microsoft si riserva tutti gli altri diritti. Nel limite massimo consentito dalla legge applicabile, il licenziatario potrà utilizzare il software esclusivamente nei modi espressamente concessi nel presente contratto. Nel far ciò, il licenziatario dovrà attenersi a qualsiasi limitazione tecnica presente nel software che gli consenta di utilizzarlo solo in determinati modi. Per ulteriori informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina www.microsoft.com/licensing. Il licenziatario non potrà:
    • aggirare le limitazioni tecniche presenti nel software;
    • decompilare o disassemblare il software né in altro modo tentare di fare ciò, fatta eccezione e solo per i casi previsti da condizioni di licenza di terzi che disciplinano l’utilizzo di alcuni componenti open source che potrebbero essere inclusi nel software;
    • rimuovere, ridurre, bloccare o modificare alcuna comunicazione di Microsoft o dei suoi fornitori che sia inclusa nel software;
    • utilizzare il software in contrasto con la legge o
    • condividere, pubblicare, noleggiare o concedere in locazione il software oppure fornirlo come soluzione ospitata autonoma utilizzabile da terzi.
  7. VERSIONI ALTERNATIVE. Il software potrà includere più di una versione, ad esempio a 32 bit e a 64 bit. Il licenziatario potrà utilizzare solo una versione alla volta.
  8. COPIA DI BACKUP. Il licenziatario potrà creare una copia di backup del software per eseguire una reinstallazione.
  9. DOCUMENTAZIONE. Qualsiasi persona che disponga di accesso valido al computer o alla rete interna del licenziatario può duplicare e utilizzare la documentazione per fini di riferimento interno.
  10. CAMPIONE DIMOSTRATIVO. VIETATA LA VENDITA (“Not for Resale” o “NFR”). Il licenziatario non potrà vendere software che rechi l’etichetta “Campione Dimostrativo. Vietata la vendita” (“Not for Resale” o “NFR”).
  11. DIRITTI DI UTILIZZO DI ALTRE VERSIONI E DI EDIZIONI PRECEDENTI. Il licenziatario potrà utilizzare il software e qualsiasi versione presente su qualsivoglia dispositivo. Il licenziatario potrà creare, archiviare, installare, eseguire o accedere a una copia o istanza di una versione precedente, a una versione in lingua diversa consentita o a una versione precedente in luogo della versione con licenza.
  12. PROVA DELLA LICENZA (“Proof of License” o “POL”). Qualora il licenziatario abbia acquistato il software su un disco o altro supporto di memorizzazione, la prova della licenza è costituita dall’etichetta Microsoft con la scritta “Certificato di Autenticità” (“Certificate of Authenticity” o “COA”) accompagnata dal codice Product Key, nonché dalla ricevuta. Qualora il licenziatario abbia acquistato una copia del software online, la prova della licenza è costituita dal codice Product Key Microsoft ricevuto con l’acquisto e dalla ricevuta e/o dalla possibilità di accedere al servizio software tramite il proprio account Microsoft. Per identificare il software Microsoft originale, il licenziatario potrà visitare il sito Web www.howtotell.com.
  13. TRASFERIMENTO A TERZI. Un licenziatario valido del software potrà trasferire il software e il presente contratto di licenza direttamente a un terzo. Prima del trasferimento, tale parte dovrà accettare l’applicazione del presente contratto al trasferimento e all’utilizzo del software. Il trasferimento dovrà includere il software, il codice Product key Microsoft originale e, a seconda dei casi, l’etichetta con la scritta “Prova della Licenza”. Il licenziatario che effettua il trasferimento dovrà disinstallare tutte le copie del software dopo averlo trasferito dal dispositivo. Il licenziatario che effettua il trasferimento non potrà mantenere alcuna copia del codice Product Key Microsoft originale che verrà trasferito e potrà conservare solo copie del software qualora sia stato in altro modo autorizzato a farlo.
  14. LIMITAZIONI RELATIVE ALL’ESPORTAZIONE. Il licenziatario dovrà anche conformarsi a tutte le leggi e a tutti i regolamenti nazionali e internazionali sull’esportazione applicabili al software, che includono limitazioni su destinazioni, utenti finali e utilizzo finale. Per ulteriori informazioni sulle limitazioni all’esportazione, il licenziatario potrà visitare la pagina (aka.ms/exporting).
  15. SERVIZI DI SUPPORTO TECNICO. Microsoft fornisce servizi di supporto tecnico per il software come descritto all’indirizzo www.support.microsoft.com/common/international.aspx.
  16. INTERO ACCORDO. Il presente contratto, inclusa la garanzia che segue, e le condizioni per i supplementi, gli aggiornamenti, i servizi basati su Internet e i servizi di supporto tecnico utilizzati dal licenziatario, costituiscono l’intero accordo relativo al software e ai servizi di supporto tecnico.
  17. LEGGE APPLICABILE. Qualora il software sia stato acquistato negli Stati Uniti, il presente contratto è interpretato in base alla legge dello Stato di Washington e tale legge si applica ai reclami aventi ad oggetto gli inadempimenti di tale contratto, mentre tutti gli altri reclami sono disciplinati dalle leggi dello Stato di residenza del licenziatario. Qualora il licenziatario acquisisca il software in qualsiasi altro Paese, si applicano le leggi di tale Paese.
  18. DIRITTI DEI CONSUMATORI, VARIAZIONI REGIONALI. Con il presente contratto vengono concessi determinati diritti. Il licenziatario potrà avere altri diritti, tra cui i diritti dei consumatori, ai sensi delle leggi del Paese di residenza. Autonomamente da Microsoft, il licenziatario potrebbe, inoltre, vantare ulteriori diritti direttamente nei confronti della parte presso la quale ha acquistato il software. Il presente contratto non modifica tali altri diritti qualora le leggi del Paese di residenza del licenziatario non consentano di modificarli. Ad esempio, qualora il licenziatario abbia acquistato il software in una delle aree indicate di seguito o si applichi la legge obbligatoria del Paese, sono valide le seguenti disposizioni:
    1. Australia. I riferimenti a “Garanzia Limitata” sono riferimenti alla garanzia espressa fornita da Microsoft oppure dal produttore o dall’installatore. Questa garanzia viene fornita in aggiunta agli altri diritti e rimedi riconosciuti al licenziatario per legge, inclusi i diritti e i rimedi previsti in conformità alle garanzie di legge stabilite ai sensi della Australian Consumer Law.
      Nel presente Articolo il termine “beni” fa riferimento al software per il quale Microsoft oppure il Produttore o l’installatore fornisce la garanzia espressa. I beni Microsoft sono accompagnati da garanzie la cui esclusione ai sensi della Australian Consumer Law non è consentita. Il licenziatario è autorizzato a ottenere una sostituzione o un rimborso in caso di guasto grave e un indennizzo per qualsiasi altra perdita o danno ragionevolmente prevedibile. Il licenziatario è anche autorizzato a richiedere la riparazione o la sostituzione dei beni qualora la loro qualità non sia accettabile e il guasto non venga considerato grave.
    2. Canada. Qualora il software sia stato acquistato in Canada, il licenziatario potrà interrompere la ricezione degli aggiornamenti disattivando la funzionalità di aggiornamento automatico, disconnettendo il dispositivo da Internet (tuttavia, nell’eventualità e quando il licenziatario si riconnetterà a Internet, il software riprenderà a controllare se sono presenti aggiornamenti e a installarli) oppure disinstallando il software. Nell’eventuale documentazione del prodotto è possibile che vi sia inoltre specificato come il licenziatario potrà disattivare gli aggiornamenti per il dispositivo o il software in uso.
    3. Germania e Austria.
      1. Garanzia. Il software validamente concesso in licenza funzionerà in sostanziale conformità a quanto descritto nel materiale Microsoft fornito con il software. Tuttavia, Microsoft non fornisce alcuna garanzia contrattuale in relazione al software concesso in licenza.
      2. Limitazione di Responsabilità. In caso di comportamento intenzionale, colpa grave, reclami basati sulla Legge in materia di Responsabilità Prodotto, così come in caso di morte o lesioni personali, Microsoft è responsabile in conformità alla legge imperativa.In riferimento alla precedente clausola (ii), Microsoft sarà responsabile solo di colpa lieve qualora sia inadempiente a tali obbligazioni contrattuali sostanziali, il cui adempimento facilita la debita esecuzione del presente contratto, il cui inadempimento metterebbe in pericolo lo scopo del presente contratto e alla cui conformità una parte potrà costantemente fare affidamento (le cosiddette “obbligazioni fondamentali”). In altri casi di colpa lieve Microsoft non sarà responsabile di tale colpa.
  19. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ ED ESCLUSIONE DI DANNI. IL LICENZIATARIO PUÒ RICHIEDERE A MICROSOFT E AI SUOI FORNITORI IL SOLO RISARCIMENTO PER I DANNI DIRETTI NEL LIMITE DI CINQUE DOLLARI (USD 5). IL LICENZIATARIO NON HA DIRITTO DI OTTENERE IL RISARCIMENTO PER EVENTUALI ALTRI DANNI, INCLUSI DANNI CONSEQUENZIALI, SPECIALI, INDIRETTI, INCIDENTALI O RELATIVI ALLA PERDITA DI PROFITTI.Questa limitazione si applica (a) a qualsiasi questione relativa al software, ai servizi, al contenuto (incluso il codice) sui siti Internet o nelle applicazioni di terzi e (b) ai reclami relativi a inadempimento contrattuale, inadempimento delle garanzie o delle condizioni, responsabilità oggettiva, negligenza o altro illecito civile nella misura massima consentita dalla legge applicabile.

    Tale limitazione si applica anche nel caso in cui Microsoft sia stata informata o avrebbe dovuto essere informata della possibilità del verificarsi di tali danni. La limitazione o l’esclusione di cui sopra potrebbe non essere applicabile al licenziatario in quanto l’esclusione o la limitazione di danni incidentali, consequenziali o di altro tipo potrebbe non essere consentita nel Paese di residenza del licenziatario.


GARANZIA LIMITATA

    1. GARANZIA LIMITATA. Qualora il licenziatario si attenga alle istruzioni, il software funzionerà in sostanziale conformità a quanto descritto nel materiale Microsoft che il licenziatario riceve con il software.
      Il termine “garanzia limitata” fa riferimento alla garanzia espressa fornita da Microsoft. Tale garanzia viene fornita in aggiunta agli altri diritti e rimedi riconosciuti al licenziatario in base alla legge, inclusi i diritti e i rimedi previsti in conformità alle garanzie di legge stabilite ai sensi della Legge locale per la Tutela dei Consumatori.
    2. PERIODO DI VALIDITÀ DELLA GARANZIA; DESTINATARIO DELLA GARANZIA; DURATA DI EVENTUALI GARANZIE IMPLICITE. LA GARANZIA LIMITATA HA DURATA DI UN ANNO DALLA DATA IN CUI IL SOFTWARE È STATO ACQUISTATO DAL PRIMO UTENTE. QUALORA IL LICENZIATARIO RICEVA SUPPLEMENTI, AGGIORNAMENTI O SOFTWARE SOSTITUTIVI DURANTE L’ANNO DI GARANZIA, ESSI SARANNO COPERTI PER IL RIMANENTE PERIODO DI VALIDITÀ DELLA GARANZIA O PER 30 GIORNI, A SECONDA DI QUALE TERMINE SIA PIÙ LUNGO. Qualora il primo utente trasferisca il software, il periodo rimanente della garanzia si applicherà al cessionario.

      NELLA MISURA CONSENTITA DALLA LEGGE, EVENTUALI GARANZIE O CONDIZIONI IMPLICITE AVRANNO VALIDITÀ PER IL PERIODO DI VALIDITÀ DELLA GARANZIA LIMITATA. Alcuni paesi non consentono limitazioni circa la durata delle garanzie implicite, pertanto queste limitazioni potrebbero non essere applicabili al licenziatario. Potrebbero inoltre non essere applicabili al licenziatario in quanto in alcuni Paesi potrebbero non essere consentite limitazioni alla durata di una garanzia o condizione implicita.

    3. ESCLUSIONI DALLA GARANZIA. La presente garanzia non si applica a problemi derivanti da azioni (o da omissioni) del licenziatario o di terzi, o a eventi al di fuori del ragionevole controllo di Microsoft.
    4. RIMEDI PER INADEMPIMENTO DELLA GARANZIA. MICROSOFT RIPARERÀ O SOSTITUIRÀ IL SOFTWARE SENZA ALCUN COSTO AGGIUNTIVO. QUALORA LA RIPARAZIONE O LA SOSTITUZIONE NON SIA POSSIBILE, MICROSOFT RIMBORSERÀ L’IMPORTO INDICATO SULLA RICEVUTA DI ACQUISTO DEL SOFTWARE. MICROSOFT RIPARERÀ O SOSTITUIRÀ INOLTRE I SUPPLEMENTI, GLI AGGIORNAMENTI E IL SOFTWARE SOSTITUTIVO SENZA ALCUN COSTO AGGIUNTIVO. QUALORA MICROSOFT NON POSSA ESEGUIRE LA RIPARAZIONE O LA SOSTITUZIONE, RIMBORSERÀ L’EVENTUALE IMPORTO PAGATO DAL LICENZIATARIO. IL LICENZIATARIO DOVRÀ DISINSTALLARE IL SOFTWARE E RESTITUIRLO A MICROSOFT UNITAMENTE A TUTTI I SUPPORTI DI MEMORIZZAZIONE, AGLI ALTRI MATERIALI AD ESSO ASSOCIATI E ALLA PROVA DELL’AVVENUTO ACQUISTO PER OTTENERE IL RIMBORSO. QUESTI SONO GLI UNICI RIMEDI DEL LICENZIATARIO RELATIVI AGLI INADEMPIMENTI DELLA GARANZIA LIMITATA.
    5. DIRITTI DEI CONSUMATORI. IL PRESENTE CONTRATTO NON MODIFICA GLI EVENTUALI DIRITTI DEI CONSUMATORI RICONOSCIUTI AL LICENZIATARIO DALLA LEGGE LOCALE.
    6. PROCEDURE PER LA GARANZIA. Per usufruire del servizio di garanzia, il licenziatario deve disporre della prova di acquisto.
      1. Stati Uniti e Canada. Per ricevere il servizio di garanzia o per informazioni su come ottenere il rimborso per il software acquistato negli Stati Uniti e in Canada, il licenziatario potrà contattare Microsoft:
        • al numero (800) MICROSOFT;
        • all’indirizzo Microsoft Customer Service and Support /One Microsoft Way/Redmond, WA 98052-6399 oppure
        • visitando la pagina www.microsoft.com/info/nareturns.htm.
      2. Europa, Medio Oriente e Africa. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in Europa, Medio Oriente o Africa, la presente garanzia limitata è concessa da Microsoft Ireland Operations Limited. Per proporre eventuali reclami ai sensi della presente garanzia, il licenziatario dovrà contattare
        • Microsoft Ireland Operations Limited, Customer Care Centre, Atrium Building Block B, Carmanhall Road, Sandyford Industrial Estate, Dublin 18, Ireland; oppure
        • la consociata Microsoft del proprio Paese. Per informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina all’indirizzo www.microsoft.com/worldwide.
      3. Australia. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in Australia, potrà contattare Microsoft e proporre un reclamo al
        • 13 20 58 o
        • scrivendo a Microsoft Pty Ltd, 1 Epping Road, North Ryde NSW 2113, Australia.
      4. Al di fuori degli Stati Uniti, del Canada, dell’Europa, del Medio Oriente, dell’Africa e dell’Australia. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software al di fuori di Stati Uniti, Canada, Europa, Medio Oriente, Africa e Australia, dovrà contattare la consociata Microsoft del proprio Paese. Per informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina all’indirizzo www.microsoft.com/worldwide.
    7. ESCLUSIONE DI ALTRE GARANZIE. LA GARANZIA LIMITATA È L’UNICA GARANZIA DIRETTA CONCESSA DA MICROSOFT. NON VENGONO FORNITE ALTRE GARANZIE O CONDIZIONI ESPRESSE. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLE LEGGI LOCALI, MICROSOFT ESCLUDE GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), IDONEITÀ PER UNO SCOPO SPECIFICO E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI. Qualora, nonostante la presente esclusione, le leggi locali riconoscano al licenziatario eventuali garanzie o condizioni implicite, i rimedi del licenziatario descritti nella clausola Rimedi per Inadempimento della Garanzia troveranno comunque applicazione, nella misura consentita dalle leggi locali.
    8. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ ED ESCLUSIONE DI DANNI PER INADEMPIMENTO DELLA GARANZIA. LA CLAUSOLA LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ ED ESCLUSIONE DI DANNI SI APPLICA AGLI INADEMPIMENTI DELLA PRESENTE GARANZIA LIMITATA.

OLTRE AGLI SPECIFICI DIRITTI RICONOSCIUTI AL LICENZIATARIO CONFERITI DALLA PRESENTE GARANZIA, IL LICENZIATARIO POTREBBE BENEFICIARE DI ALTRI DIRITTI CHE VARIANO DA STATO A STATO. IL LICENZIATARIO POTREBBE, INOLTRE, BENEFICIARE DI ALTRI DIRITTI CHE VARIANO DA PAESE A PAESE.

EULA ID: VS2015_RTM_TFS_ServerTrialExpress_ITA.Update2RTW