Informativa sulla privacy della famiglia di prodotti Microsoft Visual Studio 2013

Ultimo aggiornamento: marzo 2014

Nell’offrire prodotti software in grado di garantire prestazioni, potenza e praticità ai massimi livelli, Microsoft si impegna a proteggere la privacy degli utenti. Nella presente informativa sulla privacy vengono descritti molti dei meccanismi di raccolta e di trattamento dei dati relativamente a Microsoft Visual Studio 2013 (“Visual Studio”).

Raccolta e utilizzo delle informazioni personali dell’utente

Le informazioni che consentono di identificare personalmente o di contattare l’utente vengono sempre richieste da Microsoft in modo esplicito. Le informazioni personali raccolte verranno utilizzate da Microsoft e dalle relative società consociate e filiali controllate per fornire i servizi o elaborare le transazioni richieste o autorizzate dall’utente. Inoltre, potranno essere utilizzate per richiedere ulteriori informazioni o commenti sul prodotto o sul servizio utilizzato, per inviare notifiche importanti riguardanti il software e per migliorare il prodotto o il servizio, ad esempio tramite sondaggi conoscitivi o mirati all’individuazione di bug, oppure per informare l’utente della disponibilità di nuove versioni di prodotti.

Fatto salvo quanto descritto nella presente informativa, le informazioni personali fornite non verranno trasferite a terzi senza il consenso dell’utente. Occasionalmente Microsoft incarica altre società di offrire servizi limitati per suo conto, quali il confezionamento, l’invio e la consegna dei prodotti e/o servizi acquistati e di altri tipi di corrispondenza, l’assistenza ai clienti relativamente alle domande su prodotti o servizi, l’elaborazione della registrazione degli eventi o l’esecuzione di analisi statistiche relative ai servizi offerti. Microsoft fornirà a tali società soltanto le informazioni relative all’utente necessarie a erogare il servizio, vietando loro di utilizzare le informazioni in questione per altre finalità.

Le informazioni raccolte da Microsoft o inviate a Microsoft possono essere archiviate ed elaborate negli Stati Uniti o in qualsiasi altro paese in cui abbiano sede Microsoft, società affiliate, filiali o provider di servizi. Microsoft si attiene alle direttive Safe Harbor stabilite dal Ministero del Commercio statunitense relativamente alla raccolta, all’utilizzo e alla conservazione di dati riguardanti utenti dell’Unione Europea e della Svizzera.

Microsoft può accedere a o divulgare i dati personali dell’utente, compresi i contenuti delle sue comunicazioni, al fine di: (a) ottemperare alle disposizioni di legge o rispondere a richieste lecite o relative allo svolgimento di procedimenti legali; (b) tutelare i diritti o la proprietà di Microsoft o dei suoi clienti, inclusa l’esecuzione dei relativi contratti o l’applicazione dei criteri che disciplinano l’utilizzo dei servizi da parte dell’utente; (c) agire in buona fede ritenendo che tale accesso o divulgazione sia necessario per tutelare la sicurezza personale dei suoi dipendenti o clienti o del pubblico Microsoft può inoltre divulgare informazioni personali nel quadro di transazioni societarie quali fusioni o vendita di attività.

Raccolta e trattamento delle informazioni relative al computer

Visual Studio include funzionalità che comunicano con servizi disponibili in Internet. Quando vengono utilizzate, tali funzionalità inviano determinate informazioni standard (“informazioni standard relative al computer”) dal computer a Microsoft. Le informazioni standard sul computer normalmente includono l’indirizzo IP, la versione del sistema operativo, la versione del browser, l’identificativo dell’hardware che indica il produttore, il nome e la versione del dispositivo e le impostazioni internazionali e della lingua. Tali informazioni non sono utilizzate per identificare il singolo utente e sono analoghe alle informazioni inviate dal browser a ogni sito Web visitato.

Nei dettagli relativi alla privacy di ciascuna funzionalità di Visual Studio elencata nella presente informativa verranno illustrati i dati aggiuntivi raccolti e il rispettivo trattamento.

Sicurezza dei dati personali

Microsoft si impegna a proteggere la sicurezza dei dati personali. Le diverse tecnologie e procedure di sicurezza utilizzate da Microsoft sono finalizzate a impedire l’accesso, l’uso o la divulgazione non autorizzata di tali dati. Ad esempio, i dati personali forniti sono archiviati su server ad accesso limitato, situati in locali controllati. La trasmissione di dati altamente riservati (come una password) su Internet viene protetta mediante crittografia, ad esempio basata sul protocollo SSL (Secure Socket Layer).

Modifiche all’informativa sulla privacy

Microsoft potrà aggiornare occasionalmente la presente informativa sulla privacy. In tal caso verrà modificata anche la data di ultimo aggiornamento indicata all’inizio dell’informativa. È consigliabile rileggere periodicamente la presente informativa sulla privacy in modo da rimanere sempre al corrente delle iniziative assunte da Microsoft per proteggere la riservatezza dei dati personali.

In caso di domande relative alla presente informativa sulla privacy, contattare Microsoft all’indirizzo di posta elettronica vspriv@microsoft.com

Visual Studio Privacy
Microsoft Corporation
One Microsoft Way
Redmond, Washington 98052 USA

Dati raccolti automaticamente

Microsoft raccoglie automaticamente informazioni che consentono di identificare il prodotto Microsoft installato dall’utente, il sistema operativo del dispositivo, l’architettura CPU del sistema operativo e i dati relativi all’installazione o alla mancata installazione del software, i dati correlati alla causa dell’arresto anomalo del prodotto e informazioni sulla licenza del prodotto in uso. Microsoft non utilizza tali informazioni per identificare o contattare l’utente.

Microsoft utilizza queste informazioni per migliorare i propri prodotti e per comprendere in che modo i propri clienti concedono in licenza tali prodotti.

Analisi utilizzo software Visual Studio

Il programma Analisi utilizzo software Visual Studio raccoglie informazioni relative a prestazioni, configurazione, affidabilità, connettività nonché dati correlati all’utilizzo di Visual Studio da parte dell’utente. Tra i dati raccolti da Analisi utilizzo software Visual Studio sono inclusi l’indirizzo IP, il tipo e il numero di errori rilevati dall’utente, le prestazioni di software e hardware e la velocità dei servizi. Insieme a tali dati non vengono raccolte intenzionalmente informazioni specifiche dell’utente. Tuttavia, è possibile che i dati suddetti includano tali informazioni personali, se presenti nel materiale di diagnostica raccolto. In caso di richieste di supporto, Microsoft potrebbe dover raccogliere dati aggiuntivi per risolvere il problema.

Nella maggior parte delle versioni di Visual Studio 2013, gli utenti hanno la possibilità di rifiutare esplicitamente la partecipazione al programma Analisi utilizzo software Visual Studio durante l’installazione oppure seguendo le istruzioni riportate di seguito.

Trattamento dei dati:

Tali dati vengono utilizzati per migliorare la qualità, l’affidabilità e le prestazioni dei prodotti e dei servizi Microsoft.

Scelta/controllo:

La partecipazione al programma Analisi utilizzo software Visual Studio è attiva per impostazione predefinita. L’impostazione di tale programma in Visual Studio è un’impostazione per computer, pertanto la decisione dell’utente di accettare o rifiutare di partecipare al programma Analisi utilizzo software Visual Studio riguarderà tutti gli utenti del computer su cui è in esecuzione la stessa versione di Visual Studio.

Qualora l’utente preferisca non partecipare, potrà disabilitare il programma Analisi utilizzo software Visual Studio in qualsiasi momento attenendosi alla procedura seguente:

  1. Dal menu ? scegliere Opzioni suggerimenti clienti
  2. Per disabilitare il programma Analisi utilizzo software Visual Studio, fare clic su No, non desidero partecipare.

È possibile disattivare VSEIP da Release Management per Visual Studio 2013 nei modi seguenti:

  1. Per Release Management Server for TFS 2013, Microsoft Deployment Agent 2013, accedere alla schermata di configurazione del prodotto e fare clic sul pulsante “Informazioni su“.
  2. Nella finestra “Informazioni su“, per disattivare VSEIP deselezionare la casella di controllo “Partecipa al programma Analisi utilizzo software Visual Studio”
  1. Per Release Management Client for Visual Studio 2013, accedere a Impostazioni sotto la scheda Amministrazione in Release Management Client for Visual Studio 2013 e fare clic sul collegamento “Modifica”.
  2. NPer disattivare VSEIP deselezionare la casella di controllo “Partecipa al programma Analisi utilizzo software Visual Studio”

PerfWatson

PerfWatson è progettato per raccogliere dati relativi alla telemetria della velocità di risposta dell’utente quando l’interfaccia utente di Visual Studio smette di rispondere.

Dati raccolti, elaborati o trasmessi:

PerfWatson raccoglie frame e moduli. Se in tali elementi sono presenti nomi di computer e nomi di utenti, Microsoft può raccogliere anche tali dati.

Trattamento dei dati:

Microsoft utilizza queste informazioni per migliorare la qualità, l’affidabilità e le prestazioni del software e dei servizi Visual Studio.

Scelta/controllo:

L’utente può rifiutare questa funzionalità scegliendo di non partecipare al programma Analisi utilizzo software Visual Studio.

IMPORTANTE: il percorso file del modulo viene raccolto solo se il modulo risiede nella cartella c:\Windows. Agli utenti che non desiderano inviare dati a PerfWatson si consiglia di archiviare i dati in una cartella diversa da c:\\Windows.

Connessioni a servizi Microsoft

In Visual Studio sono state aggiunte varie funzionalità che consentono di interagire direttamente con diversi servizi Microsoft, quali Team Foundation Service, Microsoft Azure e Office 365. Per utilizzare i servizi, è necessario eseguire l’accesso con un account Microsoft. L’utilizzo dell’account Microsoft è soggetto alle disposizioni riportate nell’informativa sulla privacy disponibile qui. L’accesso a un servizio Microsoft offre la possibilità di accedere automaticamente ad altri servizi Microsoft per i quali vengono utilizzate le stesse credenziali.

Connessioni automatiche

L’utente può essere automaticamente connesso ai servizi Microsoft che incontra durante lo svolgimento delle proprie attività. Ad esempio, una volta effettuato il primo accesso a Team Foundation Service, l’utente verrà automaticamente connesso a tale servizio mediante un token di autenticazione all’apertura di Visual Studio. Per uscire dal servizio, eseguire la disconnessione da Team Foundation Service.

Visual Studio Online

Nel nuovo ambiente IDE (Integrated Development Environment) connesso viene utilizzato l’account Microsoft o un’altra identità supportata dell’utente per connettere il profilo di Visual Studio Online, compreso l’account di Visual Studio Online. La prima volta che si avvia Visual Studio, è necessario fornire le proprie credenziali. Sulla base di tale autenticazione, Visual Studio trova e applica la licenza, nonché sincronizza le impostazioni dell’utente (quali tipi di carattere, preferenze di lingua e impostazioni della tastiera) in tutti i dispositivi. Per ulteriori informazioni, vedere Impostazioni sincronizzate in Visual Studio.

Dopo l’accesso a Visual Studio Online, in futuro l’utente verrà connesso automaticamente a Visual Studio Online tramite un token di autenticazione all’apertura di Visual Studio.

Tramite il centro notifiche, verranno fornite le notifiche sullo stato delle licenze, degli aggiornamenti e dell’abbonamento. Nessuna informazione specifica dell’utente viene raccolta. Per ulteriori informazioni su Visual Studio Online, vedere l’Informativa sulla privacy di Visual Studio Online.

Utilizzo dei dati:

I dati inviati a Microsoft vengono utilizzati per l’erogazione dei servizi di Visual Studio Online. Qualsiasi dato inviato a e/o archiviato in Visual Studio Online viene utilizzato in conformità al contratto di servizio specifico applicabile.

Scelta/controllo:

Agli utenti delle edizioni di Visual Studio Express e gli utenti interessati a estendere l’utilizzo di una versione di valutazione di Visual Studio Professional, Premium o Ultimate oltre il periodo di valutazione iniziale Visual Studio Online verrà richiesto, dopo un periodo di tempo, di creare e connettersi a un profilo di Visual Studio Online per poter continuare a utilizzare il software. Se non si desidera creare né connettere a un profilo di Visual Studio Online, è necessario acquistare una versione completa del software con un codice “Product Key”, se disponibile, oppure interrompere l’utilizzo dopo la scadenza del periodo di valutazione iniziale.

Gli utenti che acquistano una versione completa del software e applicano il codice “Product Key” fornito, ove disponibile, potranno utilizzare il software senza creare né connettersi a un profilo di Visual Studio Online. Alcune funzionalità che richiedono un profilo di Visual Studio Online, quali la sincronizzazione delle impostazioni tra i dispositivi, non saranno disponibili finché non si sceglie di creare e connettersi a un profilo di Visual Studio Online.

Dopo l’accesso a Visual Studio Online, gli utenti che non desiderano rimanere connessi a Visual Studio Online potranno disconnettersi.

Connessioni ad altri servizi Microsoft

Visual Studio ha aggiunto varie funzionalità che consentono di interagire con servizi Microsoft quali Microsoft Azure e Office365.

Dati raccolti, elaborati o trasmessi:
I dati possono essere trasmessi a Microsoft nel modo seguente:

  • Servizi ospitati: all’utente verrà richiesto di fornire un certificato, utilizzato da Visual Studio per connettersi a Microsoft Azure.
  • Account di archiviazione: all’utente verrà richiesto di fornire una chiave di accesso.
  • Pubblicazione in Microsoft Azure: il contenuto dell’utente viene inviato tramite Internet a Microsoft Azure.
  • Esplorazione degli account di archiviazione di Microsoft Azure: l’utente sarà connesso attivamente tramite Internet a Microsoft Azure.
  • Abilitazione di IntelliTrace per il servizio: i dati di debug verranno scritti nell’account di archiviazione di Microsoft Azure, quindi scaricati nel computer locale per consentire l’identificazione degli errori nel servizio. Se si sceglie di monitorare il servizio, le informazioni sullo stato saranno recuperate attivamente da Microsoft Azure tramite Internet.
  • Sviluppo su Office 365: l’utente dovrà trasmettere le proprie credenziali per l’autenticazione quando si connetterà a Office 365. Dopo l’autenticazione, sarà possibile creare un progetto Office 365 o pubblicare un progetto in Office 365.

Trattamento dei dati:

Le informazioni inviate a Microsoft vengono utilizzate da quest’ultima per fornire i servizi. Qualunque dato inviato e/o archiviato nei servizi Microsoft viene utilizzato ai sensi dello specifico contratto applicabile al servizio.

Scelta/controllo:

In base alla funzionalità, è possibile scegliere se archiviare o meno le credenziali del servizio localmente nel proprio computer. Non è possibile salvare le informazioni dell’account se la funzionalità necessita di tali informazioni per funzionare.

Quando si esegue la pubblicazione in Microsoft Azure verrà chiesto all’utente di scegliere le credenziali da utilizzare, lo slot del servizio da distribuire (ad esempio “gestione temporanea” o “produzione”) e l’account di archiviazione. L’utente potrà revocare a Visual Studio l’autorizzazione a connettersi a Microsoft Azure in qualsiasi momento, rimuovendo le credenziali tramite l’interfaccia di Visual Studio fornita o utilizzando il portale di sviluppo di Microsoft Azure per rigenerare le chiavi di accesso per gli account di archiviazione o per rimuovere il certificato API per l’account.

Connessioni a Internet.

Visual Studio include diverse funzionalità che utilizzano connessioni a Internet mirate ad aumentare la produttività dell’utente. Ad esempio, Visual Studio si connette a feed RSS, verifica la disponibilità di aggiornamenti, connette l’utente alla guida online e gli consente di visualizzare e scaricare estensioni, strumenti di sviluppo ed esempi di codice tramite connessioni a Internet.

Durante il processo di connessione a Internet per queste funzionalità, dati quali l’indirizzo IP dell’utente, la versione di Visual Studio in uso ed eventuali parametri di ricerca e di filtro forniti dall’utente potrebbero essere trasmessi a Microsoft o a eventuali server di terzi con cui l’utente sceglie di interagire.

Queste funzionalità vengono tutte controllate dall’utente tramite un’opzione presente in un menu di Visual Studio oppure effettuando una scelta quando viene comunicata l’eventuale disponibilità di download e aggiornamenti per Visual Studio. Molte di queste impostazioni vengono visualizzate selezionando Strumenti|Opzioni ed eseguendo l’accesso alla relativa sezione. L’utente riceverà una notifica in merito all’eventuale disponibilità di aggiornamenti di Visual Studio e di qualsiasi altro componente installato tramite la finestra delle notifiche. Gli aggiornamenti vengono installati solo se l’utente sceglie di farlo.

Relativamente alla Guida di Visual Studio, per modificare l’impostazione del contenuto dall’IDE di Visual Studio, procedere nel modo seguente:

  • Dal menu ? scegliere Aggiungi e rimuovi contenuto della Guida.
  • Verrà avviato il Visualizzatore della Guida.
  • Dal Visualizzatore della Guida:
  • Selezionare l’icona Opzioni Visualizzatore sulla barra degli strumenti del Visualizzatore.
  • Selezionare o deselezionare Connetti per recuperare il contenuto e verificare la disponibilità di aggiornamenti per attivare il comportamento desiderato.

Funzionalità Enterprise per gli amministratori:
L’amministratore può:

  • Disattivare il funzionamento online del Visualizzatore della Guida.
    • Il funzionamento online del client della Guida è abilitato per impostazione predefinita. Disabilitando il funzionamento online si disabiliterà il pulsante di opzione “Online” nella sezione Origine dell’installazione della scheda Gestisci. Il Visualizzatore della Guida non chiederà quindi all’utente di connettersi alla prima esecuzione.
  • Disattivare Gestione contenuto
    • In questo modo si elimina la possibilità per gli utenti di avviare proprie installazioni e aggiornamenti del Contenuto Online.
  • Definire un’origine del contenuto predefinita eseguendo l’override del servizio del pacchetto predefinito del contenuto online fornito dall’installazione di Visual Studio. Per ulteriori informazioni, vedere la Guida per l’amministratore.
  • Disabilitare i feed della raccolta. Per istruzioni dettagliate, consultare la pagina della documentazione relativa alla procedura per gestire una raccolta privata tramite l’utilizzo di impostazioni del Registro di sistema.

Funzionalità relative a commenti e suggerimenti

Microsoft utilizza diverse funzionalità per la raccolta di commenti e suggerimenti. La scelta della funzionalità da utilizzare dipende dal tipo di informazioni da acquisire. Tutti i dati raccolti mediante tali funzionalità vengono utilizzati per migliorare il prodotto esistente.

Segnala bug

Segnala bug è una funzionalità opzionale che consente all’utente di inviare un bug di Connect per Visual Studio.

Dati raccolti, elaborati o trasmessi:

Per inviare il bug, l’utente può selezionare i dati da fornire a Microsoft allegando commenti, schermate, file di progetto, video e altri dati correlati.

Trattamento dei dati:

Microsoft utilizzerà tali informazioni per eseguire ulteriori controlli riguardo al problema segnalato e per migliorare i prodotti.

Scelta/controllo:
Per inviare un bug, accedere al menu ? e scegliere Segnala bug. L’utente ha la possibilità di rivedere, aggiungere o eliminare il contenuto di commenti e suggerimenti prima di inviarli a Microsoft.

Invia smile

Invia smile a Visual Studio consente all’utente di inviare commenti e suggerimenti a Microsoft ed eventualmente di includere schermate relative al commento o al suggerimento specifico. Benché Invia smile non raccolga intenzionalmente informazioni personali sul singolo utente, è possibile che tali informazioni siano acquisite tramite i commenti e i suggerimenti che l’utente sceglie di fornire. Microsoft non utilizza tali informazioni per identificare l’utente.

Prima di inviare commenti e suggerimenti, l’utente può decidere anche se fornire a Microsoft il proprio indirizzo di posta elettronica. Microsoft utilizzerà tale indirizzo per contattare l’utente in caso di domande in merito ai commenti e suggerimenti.

Dati raccolti, elaborati o trasmessi:

Invia smile raccoglie automaticamente alcune informazioni, come descritto di seguito. Tali informazioni sono inviate insieme ai commenti e suggerimenti.

Invia smile raccoglie, in genere, informazioni relative a:

  • La configurazione di sistema, come il numero di processori presenti nel computer dell’utente e il sistema operativo utilizzato in quel momento.
  • Informazioni standard sul computer, come la versione di Visual Studio e le impostazioni internazionali e della lingua.

Se si è scelto di partecipare al programma Analisi utilizzo software Visual Studio, precedentemente descritto, le informazioni raccolte da Invia smile possono essere utilizzate e archiviate insieme ai dati di Analisi utilizzo software Visual Studio per consentire a Microsoft di comprendere meglio i commenti e i suggerimenti forniti, risolvere problemi e migliorare le funzionalità e i prodotti più utilizzati dai clienti.

Trattamento dei dati:

Le informazioni dell’utente raccolte da Microsoft sono utilizzate da quest’ultima e dalle relative società consociate e filiali controllate per fornire i servizi o elaborare le transazioni richieste o autorizzate dall’utente, e potrebbero essere utilizzate, inoltre, per:

  • Richiedere informazioni aggiuntive su commenti e suggerimenti forniti dall’utente in merito al prodotto o al servizio da questi utilizzato
  • Fornire notifiche e aggiornamenti critici relativi al software
  • Migliorare il prodotto o il servizio, ad esempio mediante sondaggi conoscitivi o mirati all’individuazione di bug

Scelta/controllo:

L’utente sceglie se inviare o meno commenti e suggerimenti, schermate o il proprio indirizzo di posta elettronica tramite Invia smile.

IntelliSense per JavaScript

Descrizione della funzionalità:

Per migliorare IntelliSense durante lo sviluppo di JavaScript, in Visual Studio è possibile scaricare file a cui viene fatto riferimento da remoto. Sono previsti due scenari: (1) l’utente scarica un progetto da Internet che fa riferimento a un file remoto o (2) l’utente aggiunge un riferimento a un file remoto.

Dati raccolti, elaborati o trasmessi:

In Visual Studio la richiesta via Web per il file a cui viene fatto riferimento verrà trasmessa al server Web a cui viene fatto riferimento, mentre il file a cui viene fatto riferimento verrà scaricato dal server Web.

Trattamento dei dati:

Lo script scaricato a cui viene fatto riferimento è utilizzato per migliorare JavaScript IntelliSense.

Scelta/controllo:

L’utente può abitare file di progetto che contengono riferimenti Web per scaricare i file remoti nel modo seguente:

  • Accedere al menu Strumenti
  • Selezionare Opzioni → Editor di testo → JavaScript
  • Selezionare IntelliSense
  • Nelle opzioni disponibili selezionare Download di riferimenti remoti.

PreEmptive Analytics CE

Dati raccolti, elaborati o trasmessi:

Qualora l’utente scelga di abilitare la raccolta dati di PreEmptive Analytics per l’applicazione, gli elementi di lavoro risultanti di Team Foundation Server includeranno il tipo di eccezione, il messaggio, l’analisi completa dello stack, il contenuto di eventuali eccezioni interne e l’elenco di tutti gli assembly caricati al momento dell’eccezione, oltre al numero di eccezioni ricevuto. Con una minima configurazione aggiuntiva, l’utente sarà in grado di vedere identificatori univoci di istanze (ad esempio il numero di serie di ciascuna istanza applicativa in cui si è verificata l’eccezione) così come commenti relativi all’errore e informazioni di contatto, se forniti dall’utente finale.

Trattamento dei dati:

Per ulteriori informazioni sulle modalità di utilizzo dei dati inviati a PreEmptive, leggere l’Informativa sulla privacy di PreEmptive.

Scelta/controllo:

L’utente può scegliere se abilitare o meno la raccolta di dati di PreEmptive Analytics per la propria applicazione. Inoltre, può decidere di fornire ai propri utenti finali il controllo sulla raccolta e sulla restituzione all’utente dei loro dati analitici.